WhatsApp attiva il suo sistema di sicurezza in due passaggi

WhatsApp

Praticamente come tutte le app di proprietà di Facebook, WhatsApp ha appena lanciato un nuovo aggiornamento con l'obiettivo di poter diventare il vero punto di riferimento in cui tutta la concorrenza deve guardare se stessa. Per questo, molte nuove funzionalità devono ancora essere sviluppate anche se, come dimostrano da tempo, hanno «mettere le batterie»In termini di sviluppo ed è solo questione di tempo prima che raggiungano il loro obiettivo.

Una delle sezioni in cui si lavora di più e che non sembra importare troppo ai leader della piattaforma, riguarda le questioni di sicurezza. Grazie a ciò, nel 2016 siamo stati in grado di vedere come è stato finalmente incorporato un sistema di crittografia end-to-end per garantire che tutte le comunicazioni fossero molto più sicure. Ora arriva il turno di fare un nuovo passo annunciando l'arrivo del verifica in due passaggi a WhatsApp, un ulteriore livello di sicurezza in cui si richiede che il nostro account non sia così vulnerabile.

WhatsApp aggiunge una modalità di verifica in due passaggi alla versione beta dell'app.

La verifica in due passaggi in WhatsApp non è affatto simile ai sistemi che conosciamo poiché, una volta attivata, per ora disponibile solo nella versione beta dell'app per Android e Windows Mobile, dobbiamo immettere un codice a sei cifre che sarà la password che dovremo inserire per attivare il nostro account WhatsApp su un altro cellulare, oltre a un indirizzo email (opzionale) che servirà per disattivare la verifica nel caso in cui dimentichiamo il codice.

In un primo momento, devo ammettere che il modo peculiare di verificare l'account ha attirato la mia attenzione poiché, mentre il resto delle società scommette su un messaggio SMS, WhatsApp ci ricorda un codice. A quanto pare e come è stato commentato dai responsabili della piattaforma, questo è così poiché una verifica del numero di telefono viene effettuata quando si attiva il servizio su un cellulare dove è già utilizzato l'invio di un SMS o di una telefonata.

Infine, evidenzia un dettaglio di grande importanza, nel caso in cui attiviamo la sicurezza in due passaggi di WhatsApp e dimentichiamo il codice e inoltre non abbiamo inserito un indirizzo email, cosa che può accadere molto facilmente, non saremo in grado di attivare il nostro account per sette giorni. Trascorso questo tempo avremo nuovamente la possibilità di registrarci su WhatsApp senza bisogno del codice, anche se, come punto negativo, è da notare che non riceveremo messaggi in sospeso. Se passano 30 giorni invece di sette giorni, l'account verrà completamente reimpostato come se fosse un nuovo utente.

Per maggiori informazioni: WhatsApp


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.