WhatsApp estende il tempo per eliminare i messaggi inviati

WhatsApp integrerà i pagamenti

WhatsApp si è caratterizzato negli ultimi anni, facendo un gran numero di tentativi per tentare di invadere, anche di più se possibile, la nostra privacy cercando di incrociare i nostri dati con Facebook minacciando di non consentirci di utilizzare l'applicazione di messaggistica se non l'avessimo autorizzata. Fortunatamente le autorità europee glielo hanno impedito.

È stato inoltre caratterizzato dall'implementazione progressiva di nuove funzioni, molto richieste dagli utenti, un'implementazione che nella maggior parte delle occasioni è arrivato male e in ritardo, come l'utilizzo di GIF o la possibilità di eliminare i messaggi di testo che abbiamo inviato in precedenza. La possibilità di cancellare i messaggi è stata limitata nel tempo a 7 minuti, un tempo ridicolo e senza alcuna giustificazione.

Come di solito, WhatsApp ha cambiato di nuovo ideae ha modificato il tempo trascorso da quando abbiamo inviato il messaggio che vogliamo eliminare, fino a quando non possiamo farlo su entrambi i dispositivi. Dopo l'ultimo aggiornamento, l'applicazione di messaggistica del social network Facebook, estende quel tempo a 68 minuti e 16 secondi. In questo modo WhatsApp ci offre un maggior margine di manovra quando si tratta di eliminare i messaggi inviati, ma non si avvicina comunque al tempo che Telegram ci offre.

Come eliminare i messaggi inviati su WhatsApp

  • Eliminare i messaggi su WhatsApp è molto semplice, dato che non ci resta che cliccare sul messaggio che vogliamo eliminare per un secondo.
  • Nel menu contestuale che appare, cerchiamo l'opzione rimuovi.
  • Dal basso, apparirà un nuovo menu dove Ci dirà se vogliamo eliminare il messaggio solo per noi (un'opzione che non ho mai del tutto capito) o per tutti.

Ovviamente quello che non è cambiato è il felice messaggio che l'applicazione ci mostrerà, un messaggio in cui è stato riferito che abbiamo proceduto alla cancellazione di un messaggio che abbiamo inviato in precedenza.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.