La modalità oscura arriva su iPhone e sul tuo telefono Android, come attivarla

Modalità oscura di WhatsApp

Finalmente ce l'abbiamo la modalità oscura è arrivata su WhatsApp per iOS e Android. Grazie all'ultimo aggiornamento disponibile per entrambi i sistemi, cambia l'interfaccia per adattarla al tema scelto, che sia scuro o chiaro. Una funzionalità che è stata in beta per un po ' e molti utenti erano ansiosi di vedere quelli finali.

Applicazioni come Telegram sono disponibili con questa modalità da molto tempo, WhatsApp ha chiesto l'elemosina, qualcosa che non capiamo bene in quanto è una delle applicazioni più popolari al mondo, se non la più popolare. La modalità oscura è stata implementata in entrambi i sistemi per 6 mesiAnche altre app popolari come Instagram sono state sbloccate per settimane.

È stato a maggio dello scorso anno quando abbiamo iniziato a vedere la modalità oscura su Android e durante la presentazione di iOS 13 dello scorso anno Apple ha annunciato la modalità oscura come miglioramento per gli occhi degli utenti in condizioni di scarsa illuminazione. Questo secondo me è vero, visto che soprattutto quando siamo a letto e abbiamo usato il terminale potremmo arrivare a dare fastidio al nostro partner, ora con la modalità oscura le cose sono cambiate, e se abbiamo attivato anche la modalità notturna la visione sarà perfetta e i nostri occhi e il nostro partner lo apprezzeranno.

Com'è questa modalità oscura in WhatsApp

WhatsApp non è mai stata un'applicazione che si distingue per il suo design, sebbene sia sempre stata caratterizzata dal minimalismo, questo non cambia con la sua nuova modalità oscura. Ci permette solo di scegliere tra il tema scuro o il tema chiaro. Le aree che prima erano chiare o quasi bianche ora sono grigie molto vicine al nero. Il testo evidentemente diventa bianco o grigiastro invece che nero e in aree specifiche come gli avvisi che la conversazione è crittografata il testo è di una tonalità dorata. In modalità chiara, questi messaggi sono neri su sfondo dorato. Sono cambiate anche le bolle che emergono dai messaggi, quelle del mittente sono di un verde più scuro e quelle del destinatario di una tonalità di grigio.

 

Modalità oscura WhatsApp iOS

Come attivarlo per iOS

Per avere questa modalità oscura disponibile sul nostro iPhone è fondamentale aggiornare l'app all'ultima versione. che tu puoi scarica dall'App Store. D'altra parte, è essenziale avere il nostro iPhone aggiornato a iOS 13, poiché è qui quando Apple ha incorporato la modalità oscura prevista nella sua interfaccia.

Abilita la modalità oscura di iOs

Con l'app aggiornata su un iPhone con iOS 13, tutto ciò che devi fare per attivare la modalità oscura in WhatsApp è attivarla su iOS, cioè attivalo dalle impostazioni di sistema dell'iPhone nella sezione dello schermo. Può anche essere attivato tramite il collegamento del Centro di controllo o automaticamente se lo hai configurato. secondo l'ora o la posizione del sole. WhatsApp verrà mostrato automaticamente così come l'abbiamo lasciato configurato e in questo modo sarà completamente integrato come se fosse un'app nativa.

Come attivarlo per Android

In Android i passaggi sono simili, con Android 10 la modalità oscura può essere sincronizzata con la modalità di sistema in modo che cambi automaticamente. È anche possibile selezionare manualmente la modalità scura o la modalità luce. Devi avere l'ultima versione di WhatsApp per Android installato.

Attivazione della modalità oscura di WhatsApp

 

Per cambiare la modalità dell'interfaccia, vai alle impostazioni e quindi seleziona "Chat". All'interno di questa sezione in "Tema" troveremo le opzioni "Chiaro" (chiaro) e "Scuro". Basta fare clic su "OK" per confermare la modalità scelta. In alcuni terminali abbiamo potuto osservare che la modalità oscura di WhatsApp non è disponibile Con l'app aggiornata, ci sono diverse opzioni per questo. Che l'aggiornamento con la modalità oscura non è ancora arrivato per il tuo terminale, a volte gli aggiornamenti vengono distribuiti in modo sfalsato. La seconda opzione è che Facebook sta ancora testando e quindi concede in modo casuale l'opzione ad alcuni utenti. In entrambi i casi, l'unica cosa da fare è aspettare.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.