YouTube TV è ora disponibile per Android TV e Xbox One

Fin da piccoli sei sempre stato colpito dal fatto che gli Stati Uniti avessero un gran numero di canali televisivi, quando nel nostro paese li potevamo contare sul dito di una mano. Per offrire quell'enorme numero di canali, negli Stati Uniti si è fatto ricorso al cavo, attraverso il quale Chiunque può godere di tutti i canali offerti dall'operatore corrispondente attraverso una tassa.

Ma i tempi del cavo stanno passando grazie al nuovo servizio televisivo offerto da Google chiamato YouTube TV, un servizio che funziona tramite Internet e offre l'accesso a un gran numero di canali televisivi, sia pubblico che privato, in cambio di $ 35 al mese e la possibilità di utilizzarlo su un massimo di 6 dispositivi insieme tramite un'applicazione.

L'applicazione corrispondente a questo servizio, YouTube TV, è arrivata sul mercato lo scorso aprile per gli ecosistemi iOS e Android, ma poche ore fa i ragazzi di Google hanno lanciato l'applicazione per fruire di questi contenuti sui televisori gestiti da Android TV oltre a quelli di Microsoft. Console Xbox One, ma non sono le uniche, visto che presto Sarà disponibile anche per smart TV Sony, LG e Samsung oltre ad Apple TV.

Al momento i televisori sono già gestiti con Android TV può installare e contrattare il servizio corrispondere alle aziende Sony, LeEco, Hisense, Vizio e Philips. YouTube TV ci offre un aspetto molto simile a quello che possiamo trovare nell'applicazione YouTube, con una sezione Home dove si possono trovare i programmi in primo piano. Abbiamo anche a nostra disposizione una scheda chiamata Diretta, dove vengono mostrate le trasmissioni in quel momento. Inoltre, mentre ci stiamo godendo alcuni contenuti, possiamo accedere direttamente alla programmazione mentre il contenuto continua a essere riprodotto, nel caso in cui non troviamo un'opzione più interessante.

Questa applicazione ci offre anche la possibilità di registrare senza limiti qualsiasi programma trasmesso attraverso i canali disponibili, tra cui troviamo ABC, FOX, CBS, amc, CNBC, CW, Disney Chanel, ESPN, SyFy, USA, FX ... e così via fino a quasi 50 canali. Alcuni di questi canali, come ESPN, richiedono anche un abbonamento mensile per accedere a tutti i contenuti.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.