La Russia arresta diversi ingegneri per aver utilizzato un supercomputer per estrarre bitcoin

Bitcoin

Un gruppo di ingegneri che ha lavorato presso il Centro nucleare federale in Russia, un impianto nucleare top secret, sono stati arrestati dopo aver tentato di utilizzare il computer più potente del paese il mio Bitcoin. La febbre delle criptovalute sembra non avere fine. Sebbene in alcuni casi vada a estremi insospettati.

Infine, questo gruppo di ingegneri è stato arrestato dalla polizia. Il laboratorio si trova nella città russa di Sarov. In queste strutture c'è il super computer che hanno cercato di utilizzare per estrarre Bitcoin. Anche se non è andata bene.

Secondo diversi rapporti, È già stato avviato un procedimento penale contro i dipendenti. Poiché questi tentativi da parte dei lavoratori di estrarre Bitcoin non sono stati autorizzati. Perché i lavoratori non sono autorizzati a utilizzare queste strutture per scopi privati. Per questo motivo sono detenuti.

Gli ingegneri sono consapevoli che per estrarre Bitcoin è necessaria molta energia. Ecco perché scommettono sull'utilizzo di questo computer con una potenza enorme, il più potente in Russia. Inoltre, pensavano che nessuno si sarebbe accorto che il computer veniva utilizzato per questo scopo.

Nel momento in cui il computer si è connesso a Internet, il dipartimento di sicurezza della struttura è stato allertato. Da quello che sapevano fin dall'inizio i piani dei dipendenti. Poiché questo computer non si connette mai a Internet. Dopo essere stati allertati, hanno proceduto all'arresto di questi lavoratori.

Al momento è in corso un processo contro questi ingegneri che volevano arricchirsi con Bitcoin. Anche se al momento non è stato detto nulla sulle sue condizioni o su una possibile data del processo. L'unica cosa che si sa oltre al loro arresto è che sono stati licenziati. Una storia almeno quella che arriva dalla Russia. La febbre delle criptovalute continua a generare notizie sorprendenti.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.