Samsung ha già recuperato il 90% del Galaxy Note 7 venduto

Samsung

A poco a poco vengono svelati ulteriori dati relativi al Galaxy Note 7, il terminale prodotto da Samsung che è stato costretto a ritirarsi dal mercato quando dopo aver sostituito la maggior parte di quelli che aveva venduto, le unità sostituite erano ancora difettose e le esplosioni spontanee e le combustioni di questo modello hanno continuato a causare il panico tra gli utenti. Samsung sta iniziando a limitare la carica della batteria in alcuni paesi per terminare obbligare a chi ancora non lo restituisce, per fare il passaggio finale e decidere di restituirlo una volta per tutte. Anche se alcuni operatori come Verizon non sono molto disponibili a collaborare con l'azienda coreana.

Mentre i coreani continuano a lavorare per cercare di recuperare il numero massimo di dispositivi venduti, Samsung ha appena annunciato di aver già recuperato il 90% di tutti i terminali che ha messo in circolazione prima di essere costretta a ritirarlo dal mercato. Fino al momento in cui l'azienda ha deciso di smettere di produrre e quindi di vendere il Galaxy Note 7, la compagnia coreana aveva venduto 3,6 milioni di unità, di cui ha recuperato 2,7 milioni di unità.

Va tenuto presente che questo terminale non era disponibile per la vendita in tutto il mondo, quindi l'azienda non ha riscontrato molti problemi nel richiederne la restituzione, problema che sarebbe stato troppo grande da affrontare se il Note 7 fosse stato disponibile in tutta Europa per vendita. Nei pochi paesi d'Europa dove era disponibile, il 90% è stato recuperato, come negli Stati Uniti.

Tuttavia, in Corea del Sud, la percentuale di dispositivi recuperati è dell'80%, sembra che questo terminale possa presto diventare un oggetto da collezione per molti utenti. Va tenuto presente che non tutti i terminali sono esplosi, ma lo hanno fatto in un numero maggiore del solito ed è stato il motivo per cui Samsung è stata costretta a ritirarlo. Se questi terminali non hanno avuto problemi fino ad oggi, è molto probabile che non li avranno ancora in futuro, ma prevenire è meglio che curare.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Luis Carroza suddetto

    Dopo questo disastro ci sarà una nota8 o questa linea di dispositivi verrà eliminata?