Call of Duty, questa volta sì?

È già consuetudine, negli ultimi anni, che in questa fase lo stesso doni Activision per aver rivelato quello che ha in mano con la sua saga principale, Call of Duty. E in questo momento, dopo tanti anni e con la qualità della saga in questione dovuta a un eccessivo sfruttamento eccessivo, questo momento è molto importante per una saga che deve rinnovare la sua proposta, in misura maggiore o minore, per evitare che, come con Black Ops 2 e Ghosts, i loro numeri e le cifre di vendita continuano a diminuire.

Quindi, in un modo un po 'disorganizzato a causa di perdite, siamo stati in grado di sapere cosa ci sarà di nuovo nella saga: Call of Duty: Avanzato Warfare Sarà, come già confermato, il primo Call of Duty sviluppato interamente da Mazza (studio che ha lanciato un cavo in Modern Warfare 3 e Black Ops 2) che, inoltre, avrà avuto per la prima volta un ciclo di sviluppo di tre anni rispetto ai due soliti della saga durante tutti questi anni.

Advanced Warfare

E sì, il titolo non ha esattamente l'odore di linfa rinnovata poiché oltre a rivoluzionare il franchise, è andato un po 'più avanti nel tempo per cambiare Modern Warfare per una guerra avanzata che ci porterà all'anno 2054 coinvolto in conflitti politici con Kevin Spacey, uno dei migliori attori della scena attuale, come protagonista della sua modalità storia.

Ma al di là di una, come al solito, popcorn e modalità campagna frenetica, ciò che interessa ogni fan di Call of Duty è la sua sezione multiplayer. Ed è allora che, per il momento, dobbiamo basarci su ipotesi come si è visto: esoscheletri, armi con munizioni laser, barriere dispiegabili, salti a propulsione, guanti "da arrampicata" e così via. Come sempre, non sappiamo quanto di quanto visto nella campagna verrà trasferito in multiplayer ma, almeno, una proposta nel prossimo futuro può dare molto da giocare quando si tratta di introdurre nuove meccaniche e gadget da utilizzare.

Ma prima di pensare a cosa troveremo nell'aspetto multiplayer del franchise, dovremmo concentrarci sull'aspetto tecnico di questa Advanced Warfare. Activision e Infinity Ward hanno ripetuto fino alla nausea il fatto che Call of Duty: Ghosts facesse uso di un motore grafico completamente nuovo programmato da zero ma che, in seguito, è diventato chiaro che si trattava di una modifica del precedente, un mero restyling di un motore con circa un decennio di vita.

guerra avanzata

Con la prima immagine trapelata di Advanced Warfare, abbiamo potuto vedere che la modellazione dei soldati, almeno, era molto prominente e lasciava indietro ciò che si vedeva in Ghosts. Ora, dopo aver visto il trailer ufficiale, è chiaro che nonostante ci sia un salto grafico notevole, la sensazione che rimane è quella di non essere più di un altro aggiornamento del motore classico. Ed è che le scene che indubbiamente attirano l'attenzione e risaltano (primi piani, lo schianto in autostrada, ecc.) Sono intervallate da altre (esplosioni o scene di gioco) che sembrano essere state viste milioni di volte.

Se una cosa è certa, d'altra parte, è che quando nascono notizie e indiscrezioni su un nuovo Call of Duty, un'enorme massa critica si alza contro qualsiasi cosa dica quell'informazione. E non è stato diverso con questa puntata: basta passare attraverso forum di opinione, social network e sezioni di commenti di diversi siti Web per verificare che l'accoglienza sia stata per lo più negativa. Ma, d'altra parte, la mia opinione sulla saga ha dato, a priori, una svolta positiva.

Dopo l'ottimo e per me il miglior FPS della storia, Call of Duty 4: Modern Warfare, è arrivata una sfilza di titoli che, sfruttando il pull e il nome, non hanno comportato, in nessun momento, apprezzabili salti giocabili o tecnici ma che , al contrario, hanno venduto milioni e milioni senza problemi. Black Ops 2, d'altra parte, è arrivato a variare l'ambientazione, portandola nel prossimo futuro (più vicino di Advanced Warfare) e anche da Treyarch hanno scommesso molto fortemente su una componente multiplayer che offriva mappe e armi dal design superbo anche varie. equilibrato.

guerra avanzata 2

E poi è arrivato Ghosts: un titolo che, come abbiamo già detto, ha rovinato tutto ciò che è avanzato in Black Ops 2 di Treyarch e ha cambiato l'essenza di Call of Duty, inserendoci in mappe enormi e anodine senza offrire alcun tipo di aggiunta che ha aumentato la consegna attraente. . Per questo motivo, credo che la combinazione di un nuovo studio, un tempo di sviluppo più lungo e una nuova era possa essere la chiave per rivitalizzare una saga che è rimasta ferma per molto tempo. Resta da vedere se questa domenica ciò che resta da svelare da Activision e, inoltre, Game Informer, ci lascia una visione più chiara di quello che possiamo trovare nel nuovo titolo che arriverà su. 4 de noviembre.

Ero un appassionato videogiocatore che dopo centinaia di ore (letteralmente) non si è stancato di giocare al primo Modern Warfare ma ha visto come quel "qualcosa" che gli sparatutto in prima persona avevano che dozzine di studi hanno imitato durante la generazione passata sia progressivamente scomparso offrendo anche a buon mercato esperienze come Call of Duty: Ghosts. Per questo motivo, e come giocatore che non si avvicina a nulla, penso che una boccata d'aria fresca che renda Call of Duty ancora una volta un franchise di riferimento in termini di qualità, al di là delle vendite, faccia bene a tutti.

La strategia di Sledgehammer è chiara. Ora dobbiamo solo vedere in che misura ciò che è stato rivelato influenza e gioca un ruolo chiave nel cuore di Call of Duty: il suo multiplayer. Quello e quando possiamo vedere di più; Affidandosi ai retroscena, le prime informazioni rivelate si concentreranno sulla modalità campagna per concentrarsi, tra pochi mesi, sul suo multiplayer. Ti fidi del nuovo Call of Duty?

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.