Come ritrovare il tuo smartphone Android in caso di smarrimento o furto

Individua lo smartphone Android

In questi tempi, perdere il nostro dispositivo mobile con un sistema operativo può essere una tragedia, a cui possiamo comunque porre qualche rimedio. Nel caso in cui invece di perdere il nostro dispositivo abbiano rubato il nostro dispositivo, possiamo anche avere la possibilità di ritrovare il ladro grazie a questo articolo in cui andremo a spiegare in grande dettaglio come ritrovare il tuo smartphone in caso di smarrimento o furto.

Per questo dobbiamo sapere che da qualsiasi computer possiamo localizzare il nostro dispositivo Android, grazie alla sincronizzazione che ne fa Google. Solo andando su Gestione dispositivi Android e utilizzando il menu Impostazioni del tuo account del gigante cercato, sarai in grado di localizzare il tuo dispositivo.

Certo, non ti preoccupare, per ora abbiamo solo scoperto come si fa e ora lo spiegheremo passo passo come farlo.

Devi avere il tuo account Google sincronizzato con il tuo dispositivo

Se hai uno smartphone o un tablet con sistema operativo Android, la cosa più normale è che tu abbia un account Google sincronizzato, perché il gigante della ricerca ti costringe praticamente a farlo, ma non ti basterà rivederlo, soprattutto se non hai ancora perso o il tuo terminale è stato rubato.

Per assicurarti di aver sincronizzato l'account Google Puoi accedere al menu "Impostazioni" del dispositivo e controllarlo in "Account". Come puoi vedere nell'immagine seguente, il tuo account Google dovrebbe apparire in modo simile.

Google

Accedi al sito Web di Gestione dispositivi Android

Gestione dispositivi Android O ancora, il gestore dispositivi Android ci permetterà di localizzare il nostro smartphone o tablet con grande precisione nel caso in cui lo avessimo smarrito o fosse stato rubato.

Prima di accedere a questo sito Web che Google mette a disposizione di qualsiasi utente, è necessario tenere in considerazione due cose prima di iniziare ad accedere.

Prima di tutto devi stare molto attento e controlla che stai per accedere alla pagina ufficiale di Gestione dispositivi Android, ed è che la rete delle reti è piena di pagine che imitano perfettamente questa di Google con cui hacker e hacker cercano di rubare la password all'account Google degli utenti.

Google

Se utilizzi un computer pubblico o a cui hanno accesso più persone, utilizza una sessione di navigazione in incognito in Google Chrome per impedire a chiunque utilizzi successivamente quel dispositivo di accedere al tuo account Google e alla posizione del tuo dispositivo mobile.

Tenere la posizione attivata sul tuo smartphone può aiutarti

Una volta che effettuiamo il login e ci troviamo all'interno dell'applicazione, possiamo localizzare il nostro dispositivo. Il nostro terminale smarrito offrirà la sua posizione utilizzando le antenne vicine per triangolare la sua posizione in un processo semplice che viene utilizzato in molti settori della vita.

Utilizzando solo il margine di errore della posizione dello smartphone o del tablet sarà compreso tra 600 e 800 metri. Nel caso in cui abbiamo attivato la posizione sul nostro dispositivo saranno solo 20 metri, quindi non sarà troppo difficile per noi trovarla nel caso in cui lo avessimo perso.

Android

Non c'è dubbio che ad esempio il consumo della batteria mantenendo la posizione attiva è molto più alto, ma quando si tratta di localizzare il nostro dispositivo è fondamentale che sia attivato. Se sei sbadato o incline a perdere il tuo smartphone, non giocarci e mantieni sempre attiva la posizione.

Android

Altre opzioni più interessanti

Android Device Manager non solo ci consente di localizzare il nostro dispositivo mobile, ma ci offre anche altre tre opzioni più interessanti e utili. Li esamineremo per poterli sfruttare in caso di necessità.

Suonare

Se hai perso il tuo dispositivo, ad esempio a casa, puoi farlo squillare da Gestione dispositivi Android per ritrovarlo più rapidamente. Premendo questa opzione il dispositivo inizierà la riproduzione al massimo volume per cinque minuti senza interruzioni. L'unico modo per fermarlo è premere il pulsante di accensione sul terminale.

bloccare

Nel caso in cui il terminale sia stato rubato una buona opzione potrebbe essere quella di bloccarlo, qualcosa che possiamo fare con la seconda opzione offerta da Gestione dispositivi Android. Attivando questa opzione, la tradizionale schermata iniziale del nostro dispositivo verrà sostituita da una password che sceglieremo. Inoltre è anche possibile aggiungere un messaggio e ad esempio un indirizzo dove il ladro o chi ha trovato il dispositivo può lasciarlo per ritirarlo il prima possibile.

Se il tuo smartphone è stato rubato, puoi sempre lasciare un messaggio intimidatorio con cui riaverlo, anche se temo che non servirà a molto.

Borrar

Se nessuna delle opzioni di cui sopra ti ha aiutato a localizzare il tuo dispositivo o te lo ha restituito, ora è il momento di farlo cancellare il dispositivo in modo che nessuno possa ottenere i nostri dati importanti, con le nostre immagini private o con qualsiasi video compromesso che potremmo aver archiviato.

Ricorda che questa opzione è una misura disperata e che se decidi di cancellare il tuo dispositivo non sarai mai in grado di recuperare in alcun modo i dati che avevi memorizzato su di esso.

Un'altra opzione; individua il tuo smartphone dal tuo account Google

Infine, ti mostreremo un altro modo per localizzare il tuo dispositivo mobile nel caso in cui sia stato perso o rubato. Accedere alle impostazioni del tuo account Google dal browser web, per il quale devi accedere al file indirizzo successivo, possiamo localizzare il nostro dispositivo.

Dopo aver inserito la password richiesta, è necessario selezionare il file opzione "Trova il tuo cellulare". Quindi avrai di nuovo alcune opzioni molto simili a quelle che avevamo a disposizione in Gestione dispositivi Android.

Individua lo smartphone Android

Sei riuscito a localizzare o ritrovare il tuo smartphone grazie agli strumenti e ai metodi che ti abbiamo messo a disposizione?.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.