La NASA e la Russia lavoreranno insieme allo sviluppo di una nuova Stazione Spaziale sulla Luna

NASA

Pare che quegli anni in cui l'ex e ormai estinta Unione Sovietica lottasse per essere la prima ad andare più lontano e meglio nella conquista dello spazio, combattendo proprio contro la NASA (United States Space Agency) e i suoi sviluppi tecnologici, siano passati per la meglio la vita. È vero che chiunque abbia vissuto questa corsa allo spazio non lo penserebbe mai entrambi i poteri potrebbero lavorare insieme, almeno fino ad ora. Senza dubbio, un nuovo esempio di come puoi cambiare il modo in cui le persone pensano nel tempo.

Dopo tutti questi anni e soprattutto dopo aver visto come sono diminuiti i fondi dedicati all'esplorazione spaziale in diversi paesi, e anche come altri, come il Giappone o la Cina, sono diventati leader mondiali in questa materia, sembra che sia l'Agenzia Spaziale degli Stati Uniti e l'Agenzia spaziale russa hanno deciso di unire le forze per creare quello che sarebbe diventato il Stazione spaziale lunare, un progetto enorme che sta ancora cercando collaboratori per poterlo realizzare.

Per ora, la verità è che non dovremmo lanciare campagne al volo poiché questo progetto per creare una nuova Stazione Spaziale Internazionale è ancora in una fase iniziale di sviluppo Tuttavia, è anche vero che i progressi ottenuti sono stati di vitale importanza per Roscosmos, il nome con cui è conosciuta l'Agenzia spaziale russa, ha deciso di prendere la decisione unisciti a esso dopo molti mesi in cui sembrava che non si fossero coinvolti né prendessero le distanze.

calendario di esplorazione dello spazio

Roscosmos sembra essere molto interessato a partecipare allo sviluppo e alla costruzione di una nuova Stazione Spaziale in orbita attorno alla Luna.

Al momento tutte queste informazioni di cui stiamo parlando sono solo un file pettegolezzo ciò che questa agenzia potrebbe o non fare, sebbene siano state confermate, presumibilmente, da fonti molto affidabili alla pubblicazione Popular Mechanics. Apparentemente e proprio secondo queste fonti strettamente legate a Roscosmos, l'attuale capo dell'Agenzia spaziale russa, Igor Komarov, avrebbe annunciato questi piani approfittando della sua presenza al 68 ° Congresso Internazionale di Astronautica ad Adelaide (Australia).

Tornando al progetto stesso, sia la NASA che tutte le agenzie internazionali che si stanno gradualmente unendo allo sviluppo del progetto, hanno pensato che questa nuova Stazione Spaziale Internazionale è nell'orbita della Luna all'inizio degli anni '2020. L'emivita di questa stazione, stimata dai suoi esperti sviluppatori, sarà di circa 10 anni e sarà quella ideale per prepararsi ai futuri viaggi su Marte.

luna

La mancanza di fondi sarebbe stata una ragione sufficiente per interessare Roscosmos allo sviluppo di questa nuova Stazione Spaziale

Tornando alle indiscrezioni, a quanto pare e come sarebbe stato confermato nei diversi dibattiti interni alla Russia, sono passati i piani originali di Roscosmos crea la tua base situata nell'orbita della Terra, così come altre agenzie come la Cina, nonché creare una base situata nell'orbita della Luna, qualcosa che, come potete immaginare, dopo numerosi studi, si sono resi conto che è irrealizzabile a causa dell'enorme investimento economico che sarebbe richiesto.

Senza dubbio e dopo aver conosciuto queste intenzioni dell'Agenzia Spaziale Russa, le ultime dichiarazioni rilasciate dal presidente del Paese sono molto più chiare, Vladimir Putin, che non molto tempo fa aveva già annunciato che il suo paese era disposto a collaborare con gli Stati Uniti in compiti di esplorazione umana nello spazio profondo e quindi essere in grado di unire le forze per, finalmente, svolgere missioni su Marte già negli anni '2030.

Comunque sia, la verità è che tutte le Agenzie Spaziali che hanno investito nello sviluppo di questo progetto saranno felicissime che Roscosmos, una delle più potenti e capaci di portare a compimento quello che, non molto tempo fa, sembrava solo una semplice idea.

Per maggiori informazioni: Popular Mechanics


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.