5 motivi per passare a Windows 10 senza pensarci troppo

Windows

Il 29 luglio sarà un anno da quando Microsoft ha presentato ufficialmente finestre 10, la nuova versione del popolare sistema operativo dell'azienda di Redmond, che ha ottenuto un enorme successo sul mercato. Prova di ciò è che oggi raggiunge già 300 milioni di utenti in tutto il mondo. Questa cifra aumenterà sicuramente notevolmente nei prossimi giorni, visto che siamo negli ultimi giorni per eseguire l'aggiornamento gratuitamente.

La nostra raccomandazione è che se non l'hai ancora fatto Devi eseguire subito l'aggiornamento a Windows 10, per il quale ti forniremo oggi cinque validi motivi. Tuttavia, se hai bisogno di maggiori informazioni sull'opportunità o sconsigliabilità dell'aggiornamento, puoi scoprirle attraverso questo sito web, dove nonostante si riscontrino diversi inconvenienti nell'aggiornamento al nuovo sistema operativo, la stragrande maggioranza degli utenti è favorevole all'aggiornamento.

Se hai ancora dubbi, oggi ti offriremo 5 motivi per aggiornare a Windows 10 senza pensarci troppo, ma ricorda che per poterlo fare gratuitamente, devi installare l'aggiornamento, se ora hai Windows 7 o Windows 8.1 installato, prima del 29 luglio, che sarà l'ultimo giorno in cui verrà offerto gratuitamente.

Il menu Start è tornato

finestre 10

In modo inspiegabile Microsoft ha eliminato con Windows 8 il menu Start che conoscevamo fino ad allora, cercando di introdurre nuove funzionalità al suo interno, che non convincevano quasi nessuno. Con Windows 8.1 a Redmond hanno già provato a migliorare questa parte fondamentale del loro sistema operativo e ci sono riusciti in larga misura, anche se fino all'arrivo di Windows 10 non ci sono riusciti perfettamente.

Il menu Start di Windows 10 è un ritorno alle origini, anche se Microsoft ha voluto continuare a includere quelli noti come Live Tiles, a cui con un po 'di pazienza puoi ricavarne molto.

Se uno dei motivi per non fare il salto a Windows 10 è stato il menu Start che ti piace tanto e che ti convince di Windows 7, non pensarci più ed è che la nuova versione del sistema operativo è notevolmente migliorata in tal senso e non troverai troppi difetti o differenze, ma vantaggi.

Velocità e stabilità, due delle grandi bandiere di Windows 10

Windows 10 ha molte funzionalità di cui vantarsi, ma senza dubbio due delle più importanti sono le velocità e della estabilidad. Non appena muoverai i primi passi con il nuovo sistema operativo Microsoft, ti accorgerai che quasi sicuramente siamo di fronte al software più veloce e stabile creato dai ragazzi di Satya Nadella.

La nuova versione del sistema operativo non solo è in grado di offrirci prestazioni quasi perfette, ma anche ein grado di essere molto veloce in ogni momento anche su dispositivi con non troppe funzionalità. Windows 7 era il sistema operativo perfetto per quasi tutti i tipi di dispositivi, ma con l'arrivo di Windows 10 sul mercato è diventato il software perfetto per qualsiasi tipo di dispositivo, indipendentemente dalla sua età.

Microsoft Edge, il sostituto perfetto per Internet Explorer

Logo di Microsoft Edge

Ad oggi non esisteva una versione del sistema operativo Windows in cui non fosse presente Internet Explorer, tanto criticato da un gran numero di utenti in tutto il mondo per la sua lentezza e per i suoi continui fallimenti e problemi con i quali ci ha sorpreso. Microsoft ha deciso di accantonare tutto questo e per questo con l'arrivo di Windows 10 ha deciso anche di rilasciarlo Microsoft Edge, il nuovo browser web che troviamo installato nativamente nel nuovo sistema operativo.

Nonostante sia ancora in fase di sviluppo, siamo già di fronte a uno dei migliori browser web in commercio, per la sua semplicità, la velocità che ci offre rispetto ad altri browser, le opzioni che ci offre e soprattutto il risparmio di risorse che offerte rispetto ad altri browser come Google Chrome o Mozilla Firefox.

La strada è ancora molto lunga per Microsoft Edge, ma in Windows 10 non avremo più bisogno di installare un altro browser web come accadeva in altre versioni del sistema operativo Windows dove Internet Explorer era più un problema che positivo.

Windows 10 e universalità

Con Windows 10 Microsoft ha proposto che questo fosse universale, qualcosa come unico, per dominarli tutti. Ciò significa che le applicazioni progettate per il nuovo sistema operativo funzioneranno in modo identico in tutte le diverse versioni del software e indipendentemente dal dispositivo su cui vengono eseguite.

Al momento il app universali Non ce ne sono molti disponibili per il download, ma nel tempo crescono e alcuni dei più importanti sul mercato hanno già lanciato la loro applicazione universale per Windows 10. Ciò significa che quelli di noi che sono entrati a pieno titolo nell'ecosistema Microsoft, possono utilizzare la stessa applicazione sul nostro smartphone, console Xbox One o computer.

Ad esempio, qualsiasi utente inizia a lavorare tramite Word sul proprio computer, può continuare con il proprio lavoro, nel punto esatto in cui lo ha lasciato sul proprio smartphone e finirlo tramite la propria console Xbox One, dove ovviamente è arrivato anche Windows 10.

Cortana

Microsoft

Cortana è l'assistente virtuale di Microsoft che era già stato rilasciato su dispositivi mobili con Windows Phone qualche tempo fa e che ora raggiunge tutti i tipi di dispositivi grazie a Windows 10. Questo assistente vocale è diventato anche il primo di tutti a fare la sua anteprima su un computer, con i vantaggi che ciò implica.

Installata la nuova versione del sistema operativo Microsoft qualsiasi utente può controllare il computer tramite Cortana e anche ottenere molto da esso, ad esempio, utilizzando uno smartphone con sistema operativo Windows 10 Mobile.

Hai già deciso se eseguire l'aggiornamento al nuovo Windows 10?. Ditecelo nello spazio riservato ai commenti su questo post o tramite uno qualsiasi dei social network in cui siamo presenti.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   AT_FRAN suddetto

    Dalla mia esperienza posso solo dire che non aggiornerò mai a Windows 10, sono un tecnico informatico e non passa settimana senza che portiamo un computer con aggiornamenti non riusciti a W10, o con cali di prestazioni a seguito dell'aggiornamento automatico del sistema . Ed è che con questo sistema puoi avere 2 casi, che l'installazione è perfetta e che i driver ti catturano perfettamente, o al contrario, non c'è via di mezzo. Inoltre non vedo perché le persone dovrebbero aggiornare, cosa succede W7, 8.1, Vista o XP hanno smesso di funzionare? Per quanto volessero uccidere XP non ci sono riusciti e con 7 succederà lo stesso, anche quando verranno uccisi l'alternativa è chiara, LINUX.