Riescono a creare un minerale in grado di assorbire la CO2 presente nell'atmosfera

Co2

Oggi una delle grandi preoccupazioni che possiamo avere come esseri umani che vivono sulla Terra è provare ridurre il più possibile la quantità di CO2 che emettiamo nell'atmosfera, qualcosa che a lungo termine si sta dimostrando catastrofico sia per la nostra sopravvivenza sul pianeta che per quella degli altri esseri viventi. Questa preoccupazione è cresciuta considerevolmente, soprattutto grazie ad alcune misure prese da alcuni governi che ignorano letteralmente qualsiasi tipo di accordo o trattato firmato dal proprio paese anni prima del loro mandato.

Lungi dal provare ciò a seconda di quali persone possono tornare in sé o meno e, soprattutto, smettere di cercare il loro particolare beneficio nel breve termine e guardare un po 'all'eredità che lasceranno alle generazioni che devono ancora venire, sembra che ora passi il più interessante scopri il metodo o il modo in cui possiamo eliminare la CO2 che già si accumula nell'atmosfera del nostro pianeta e, a quanto pare, uno dei modi che abbiamo appena scoperto per ottenere ciò è utilizzare un minerale battezzato con il nome di magnesite.


Magnisite, un minerale in grado di assorbire e immagazzinare anidride carbonica

Per chi non conosce la magnesite, commenta che siamo di fronte a un minerale tutt'altro che nuovo poiché esiste in natura. Una delle caratteristiche che rendono questo minerale uno dei più interessanti per combattere il riscaldamento globale per comprenderne le particolarità e soprattutto le sue proprietà, che possono essere molto utili per svolgere il lavoro di eliminazione della CO2 presente nell'atmosfera terrestre. Tra le proprietà più importanti che questo minerale presenta, ad esempio, menzionalo è in grado di assolvere e immagazzinare anidride carbonica. La parte negativa è che, naturalmente, ci vogliono migliaia di anni per formarsi.

Come soluzione al problema che non possiamo aspettare migliaia di anni perché si formi abbastanza materiale, oggi voglio presentarvi un progetto realizzato che ci viene presentato attraverso un articolo pubblicato da un gruppo di ricercatori dove viene annunciato che, dopo anni di sviluppo, sono riusciti a trovare un modo per produrre artificialmente la magnesite in laboratorio. La cosa più interessante di questo progetto è che, secondo il team guidato dal professor Ian Power, la procedura scoperta dal suo team può portare a sinterizzare la magnesite in modo massiccio ea costi molto bassi.

magnesite grezza

C'è ancora molto lavoro da fare, anche se le aspettative riposte su questa tecnologia sono molto alte

Al fine di provare la correttezza dei suoi studi, nelle prove preliminari svolte nel Università di Trento (Canada), è stato utilizzato come catalizzatore per i piccoli sfere di polistirolo, che non si perdono nella produzione di questo materiale, il che significa che possono essere riutilizzati nelle lavorazioni successive. L'idea è di utilizzare questo polistirolo per accelerare la formazione di cristalli di carbonato di magnesio a bassa temperatura allo stesso modo della natura. La vera differenza nel modo in cui la natura e questo team di ricercatori lo fanno sta solo nel tempo necessario per portare a termine il processo, cioè perché la natura crei la quantità di minerale di cui questa squadra in sole 72 ore, ha bisogno di centinaia di anni.

Come annunciato dai ricercatori che lavorano allo sviluppo di questo progetto, per ora Stanno lavorando per lucidare la metodologia necessaria per creare questo minerale in modo sintetico Anche se hanno già annunciato che il loro processo ha ottime prospettive di diventare la base di un'industria di filtraggio e assorbimento che ci libera dalle migliaia di tonnellate di CO2 che oggi sono nell'atmosfera terrestre e che sono la causa del surriscaldamento. Che stiamo vivendo. oggi.

Per maggiori informazioni: Phys


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.