Samsung Odyssey G7: un monitor da gioco molto completo

Alla fine dello scorso anno l'azienda sudcoreana ha presentato una serie di prodotti di gioco e soprattutto la gamma Odissea, schermi a questo scopo che l'azienda propone agli utenti di ottenere tutto il succo dai loro videogiochi.

Questa volta abbiamo sul tavolo di prova il nuovo Samsung Oddysey G7, un monitor curvo di fascia alta appositamente progettato per i giochi. Scopri con noi la sua analisi approfondita e scopri quanto vale il tuo acquisto. Vi diciamo cosa pensiamo e qual è stato il risultato finale della nostra analisi.

Design e materiali: mira al "gioco"

Onestamente, l'abitudine di aggiungere numerosi LED RGB a tutto ciò che si propone di essere "gaming" è qualcosa che non mi si addice particolarmente, preferisco design sobri. Tuttavia, Samsung è riuscita a sostenere questa idea senza troppe clamore e questo ci ha sovranamente sorpreso. Partiamo prendendo in considerazione uno dei suoi aspetti più differenziati, la curva di 1000 millimetri che è la massima espressione in termini di monitor curvi. Ciò si aggiunge a una riduzione dei telai laterali e superiori insieme a un design aggressivo nella parte inferiore, sormontato da due schermi LED RGB a ciascuna estremità.

  • peso totale: 6,5 Kg
  • Dimensioni spessore base: 710.1 x 594.5 x 305.9 mm

Sulla parete di fondo abbiamo un supporto ben costruito che ha un passacavi, così come un anello LED RGB ancora una volta, che ha un assetto che sfocerà l'illuminazione. Questo sarà abbastanza debole in tutti i casi e particolarmente evidente quando parliamo di usarlo completamente al buio, sarà l'ipotesi che si rifletterà sul muro. La base è regolabile in altezza fino a 120 centimetri e può: inclinarsi tra - 9º e + 13º, ruotare - 15º e + 15º e ruotare tra -2º e + 92º. Il monitor è costruito principalmente in plastica nera con finiture metalliche per la robustezza.

Caratteristiche tecniche del pannello

Iniziamo, ovviamente, con il pannello del monitor che è forse il più rilevante tra tanti accessori. Abbiamo un tipo di Pannello VA da 31,5 pollici con uno Rapporto d'aspetto 16: 9 molto tipico. Questo pannello VA e il suo design estremamente curvo lo fanno godere nel suo massimo splendore solo quando siamo opportunamente posizionati di fronte ad esso, dobbiamo dimenticarci di usarlo dal letto o da punti che non sono direttamente quello centrale. In questo monitor Samsung ha optato per QLED, la tecnologia che ha ottenuto tanti successi.

La risoluzione nativa del monitor è di 2560 x 1440 pixel, Non è affatto male poter godere di giochi per PC di nuova generazione, oltre all'assoluta compatibilità con dispositivi come PlayStation 5. A questo punto abbiamo una luminosità media di 350 cd / m2 con un massimo di 600 cd / m2 in punti specifici. Il rapporto di contrasto arriva fino a 2.500: 1 che non ci piaccia troppo, sì, la sincronizzazione del pannello sarà adattiva con Compatibilità NVIDIA G-Sync e AMD FreeSync.

La gamma dinamica che offre, nel tuo caso HDR600 Va detto che neanche noi l'abbiamo trovato eccessivamente sorprendente. La frequenza di aggiornamento, sì, è la più alta sul mercato senza overclock, arrivando fino a 240 Hz. D'altra parte, a 240 Hz possiamo usarlo solo con una profondità di colore di 8 bit, dovremmo scendere a un modesto 144 Hz per goderci un pannello a 10 bit. D'altro canto.

Configurazione e connettività

Questo monitor ha un'estensione sistema software integrato essere azionato dal joystick in basso. In esso troveremo impostazioni sia a livello di connettività che di configurazione, sebbene non mi siano sembrate eccessivamente intuitive. Possiamo gestire problemi di frequenza di aggiornamento tra gli altri. In esso vedremo in tempo reale l '"impu-tlag" che comunque è rimasto intatto in 1ms almeno nei nostri test.

Passando alla connettività, troveremo due porte USB 3.0 di dimensioni standard, una porta hub USB tradizionale nel caso in cui desideriamo aggiungere qualche tipo di aggiunta più interessante, oltre a due porte DisplayPort 1.4 e una porta HDMI 2.0. Non ti mancherà assolutamente nulla, a meno che tu non stia cercando il suono, avrai un'uscita per le cuffie ma dimenticherai gli altoparlanti. Per maggiori dettagli, Includendo solo una porta HDMI, potremmo persino trovare qualche intoppo quando si aggiunge una soundbar per migliorare la nostra esperienza complessiva.

Usa l'esperienza e la valutazione

Con qualcosa di così radicale abbiamo sempre un sapore agrodolce. In questo caso la sua elevata curvatura è amare o odiare. Una curva 1000R su un monitor del genere ha molto senso, anche se nessuno l'aveva testata finora. Questo schermo ci avvolge completamente e occupa la maggior parte del nostro campo visivo, questo ha un chiaro vantaggio rispetto al gioco. L'impressione iniziale dopo un primo contatto con il monitor è di vero stupore, impossibile non rimanere sorpresi.

Ti ci abitui rapidamente, soprattutto quando lo userai solo per giocare. Quando pianifichi di lavorare con lui, le cose cambiano e lo è Per questo motivo, sommato alla sua curvatura radicale, è un monitor piuttosto poco versatile, molto progettato per il suo scopo, il «gaming». L'immersione è assoluta, ma è pensata solo ed esclusivamente per il pubblico dei videogiocatori. Tuttavia, avere due monitor di queste dimensioni sul desktop sembra difficile, quindi devi essere chiaro sul prezzo da pagare quando decidi di usarlo per altri scopi, perché guardare film in una posizione di gioco potrebbe non essere il più comodo.

Mentre stavamo conducendo l'analisi, abbiamo verificato che Samsung ha rilasciato un aggiornamento del firmware per il monitor, questo si installa molto facilmente tramite una qualsiasi delle sue porte USB e dà un buon segno del supporto che ha alle spalle. Il prezzo però è una vera follia, disponibile solo per chi vuole sfruttare al meglio le proprie capacità in tal senso,Samsung G7 (C32G73TQSU) ...

Questa è stata la nostra analisi approfondita dell'Odyssey G7 di Samsung, un monitor estremamente curvo ed estremamente radicale per la maggior parte dei giocatori, ricorda che puoi lasciarci qualsiasi domanda nella casella dei commenti.

Odissea G7
  • Valutazione dell'editore
  • 4 stelle
749
  • 80%

  • Odissea G7
  • Recensione di:
  • Postato su:
  • Ultima modifica: 18 aprile 2021
  • disegno
    Editore: 80%
  • connettività
    Editore: 60%
  • Performance
    Editore: 90%
  • Pannello
    Editore: 90%
  • Qualità del prezzo
    Editore: 75%

Vantaggi

  • Curva molto radicale
  • Alta compatibilità e buona frequenza di aggiornamento
  • Supporto tecnico e buon design

Svantaggi

  • Mancano molte altre porte
  • Un prezzo alla portata di pochi
 

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.